Complesso artigianale “Ex Filande”. Assegnazione locali in concessione

L'Amministrazione Comunale di Vittorio Veneto si appresta ad assegnare, mediante lo strumento della concessione in uso di durata quinquennale, tre locali destinati ad attività di animazione economica presso il complesso artigianale delle "Ex Filande" di San Giacomo di Veglia in Via della Seta.

L’animazione economica è uno strumento di promozione dell’imprenditoria a livello locale che mira a coinvolgere le imprese di un territorio con l’obiettivo di raggiungere obiettivi condivisi di sviluppo.

I tre spazi disponibili presso le “Ex Filande”- comprensivi di servizi e tutti ubicati al piano terra - hanno rispettivamente una superficie di 85 mq. (per un canone annuale di 2.397,00 €), di 131 mq. (a 3.694,20 € l’anno) e di 123 mq. (per un importo annuale di 3.468,60 €).

Il primo dei 3 ambienti sarà disponibile a partire dal 1° novembre, il secondo dal 1° giugno mentre il terzo risulta già libero.

La concessione in uso dei locali è naturalmente soggetta alle condizioni stabilite dall’Amministrazione nell’apposito Regolamento approvato con delibera di Consiglio Comunale nr. 49 del 14 giugno 2001 ed integrato con altra delibera, sempre di Consiglio Comunale, la nr. 21 del 21 aprile 2010.

È importante sottolineare che la partecipazione al bando di assegnazione non è aperta a chiunque e che la procedura di selezione sarà effettuata nel rispetto di alcuni elementi di priorità.

Sono esclusi dalla partecipazione i soggetti - persone fisiche o giuridiche - che non siano in possesso dei requisiti di idoneità morale per poter intrattenere rapporti con la Pubblica Amministrazione: non verranno pertanto prese in considerazione le domande presentate da soggetti in stato di liquidazione o sottoposti a procedure concorsuali o a procedure per insolvenza o cessazione di attività.

Per quanto attiene invece i criteri di priorità nell’assegnazione, si rimanda al bando scaricabile dall’Albo Pretorio e dal sito internet del Comune di Vittorio Veneto all’indirizzo www.vittorioveneto.gov.it. I criteri in questione, che vengono sintetizzati nelle righe che seguono, riconoscono un maggiore punteggio alle nuove imprese artigiane  costituite da imprenditori originari di Vittorio Veneto, emigrati o discendenti di emigrati che vogliono rientrare nella città di origine; alle imprese artigiane costituite da giovani imprenditori nati a Vittorio Veneto  che attualmente svolgono attività nei comuni contermini; all’artigianato a contenuto artistico, all’artigiano che impiega tecnologia avanzata o ad alto contenuto professionale; alle nuove imprese artigiane - in fase di avviamento o consolidate - ma in espansione e bisognose di una sede provvisoria in attesa di una collocazione definitiva; ai consorzi, agli enti, alle società e organismi di consulenza , assistenza, formazione, erogazione di servizi, promosse dalle associazioni degli artigiani e dalle scuole per l’insegnamento di arti e mestieri.

Le domande andranno presentate sull’apposita modulistica allegata al bando di partecipazione e dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune di Vittorio Veneto entro le 12.00 del 29 maggio 2018. L’invio è possibile anche tramite PEC all’indirizzo pec.comune.vittorioveneto.tv@pecveneto.it.

Per ulteriori informazioni gli interessati possono contattare i seguenti numeri: 0438/569285 oppure 0438/569419. È disponibile anche un indirizzo mail: patrimonio@comune.vittorio-veneto.tv.it.