Turismo a Vittorio Veneto. I dati definitivi del 2017. È boom.

Vittorio Veneto sta consolidando la propria vocazione turistica. La presenza di visitatori nel capoluogo del Prealpi trevigiane registra infatti incrementi molto importanti.

Le colline del Prosecco, il cicloturismo, la vivacità economica e un’offerta culturale in crescita sembrano contribuire a richiamare un sempre maggior numero di persone in una città che si dimostra ogni giorno più attrattiva.

Da tre anni a questa parte, le presenze registrate nelle strutture ricettive vittoriesi hanno preso a crescere con numeri a due cifre.

I dati ufficiali ricevuti dalla Provincia non lasciano spazio a dubbi.

Se il 2016 era già stato un anno record, nel 2017 gli arrivi sono aumentati del 10,70% e le presenze (pernottamenti) di ben il 23,30% rispetto a 12 mesi prima.

I pernottamenti del 2017 sono stati dunque 56.698 contro i 45.984 del 2016 e i 40.848 del 2015.

Oltre alle percentuali è quindi il dato numerico a produrre le maggiori soddisfazioni fra gli operatori del settore: nel 2017 le strutture ricettive vittoriesi hanno infatti venduto oltre 10.000 pernottamenti in più rispetto al 2016; un risultato di assoluto rilievo.

Se nel primo trimestre (gennaio-marzo) il flusso turistico è aumentato del 25% e nel secondo (aprile-giugno) del 13,5%, è nel trimestre estivo (luglio-settembre) che si è registrato un autentico boom con un incremento di ben il 37,32%.

L’anno si è infine chiuso con l’ultimo trimestre (ottobre-dicembre) – sempre in positivo e sempre con un amento a due cifre pari al 18,8%.

I dati a disposizione lasciano ben sperare che l’attuale trend di crescita possa consolidarsi e continuare anche in futuro soprattutto alla luce degli importanti appuntamenti che vedranno la nostra città protagonista durante il 2018 con il ricco calendario di eventi programmati per il Centenario della fine della Grande Guerra.