La geopolitica del Populismo. Incontro con il prof. Marco Tarchi dell’Università di Firenze.

Il prof. Marco Tarchi, politologo dell’Università di Firenze, sarà a Vittorio Veneto venerdì 2 marzo, nel quadro del XXII° Corso di geopolitica.

Tarchi affronterà un tema di grandissimo interesse per chiunque voglia comprendere le prossime elezioni italiane in chiave europea: la geopolitica del populismo.

"I successi elettorali dei partiti antisistema (o populisti) in Europa. Conseguenze geopolitiche". Questo è infatti il titolo del colloquio che si terrà alle 20.30 presso il Museo della Battaglia.

Come spiega il prof. Marco Cevolin, dell’Università di Trieste - coordinatore del corso - “Il populismo sembra essere una delle linee di frattura del corpo elettorale alle prossime elezioni. La vittoria di Donald Trump e l'affermazione della Brexit hanno spinto la dirigenza di alcuni partiti a mettere sull’avviso il proprio elettorato e a sollecitare una reazione di paura nei confronti dei movimenti cosiddetti ''populisti'', con accuse del tipo ''distruggeranno l’Europa'' o ''cancelleranno l’euro provocando un caos monetario''. Per contro, in Olanda e in Francia, la proposta dei movimenti populisti ha cavalcato soprattutto i temi dell’immigrazione e della paventata islamizzazione. Anche nelle prossime elezioni italiane i nodi del populismo e del fascismo vengono continuamente evocati”.

Comprendere la mentalità ''populista'' e le sue matrici è dunque importante. L’intervento di Tarchi si propone proprio di offrire al pubblico gli strumenti interpretativi per poterlo fare.

Marco Tarchi è professore ordinario presso la Facoltà di Scienze Politiche Cesare Alfieri dell'Università di Firenze dove attualmente insegna Scienza Politica, Comunicazione politica e Teoria politica. È inoltre direttore delle riviste Diorama letterario e Trasgressioni.

La partecipazione al corso è gratuita; tuttavia per ricevere l’attestato di frequenza alla fine delle lezioni e per prenotare i materiali dell’organizzazione (riservati esclusivamente agli iscritti al corso) è necessario comunicare i propri dati all’indirizzo e-mail avv.cevolin@historia.191.it oppure al numero di fax 0434 20475.