L’Autoritratto di Pietro Pajetta dal Museo del Cenedese a Milano

Il celebre Autoritratto di Pietro Pajetta (1898) lascia temporaneamente il Museo del Cenedese per raggiungere Milano, dove verrà esposto, dal 13 ottobre al 3 dicembre 2017, alla mostra LA RACCOLTA INGEGNOLI. Storia di una passione d’arte a Milano, presso la Galleria Bottegantica (via A. Manzoni, 45).

Paolo Ingegnoli (1861-1935), facoltoso imprenditore milanese, fondatore nel 1884 – insieme ai fratelli Francesco e Vittorio – della società ‘Fratelli Ingegnoli’, aveva infatti riunito, tra fine Otto e inizio Novecento, una straordinaria raccolta di dipinti, ordinata seguendo le ragioni della passione e dell’amore per l’arte.

La mostra, curata da Enzo Savoia, Stefano Bosi e Valerio Rossi, in collaborazione con gli eredi Ingegnoli, ripercorre quindi le tappe che hanno portato alla nascita e allo sviluppo di questa celebre collezione milanese, ricostruendo attraverso il materiale d’archivio la storia di ogni singolo quadro, il rapporto personale intercorso tra Paolo Ingegnoli e gli artisti del suo tempo, l’allestimento originario della quadreria, ed espone una selezione di quindici tra i più importanti dipinti già nella raccolta e attualmente conservati in collezioni pubbliche e private (tra cui opere di Giovanni Boldini, Telemaco Signorini, Giovanni Fattori, Giacomo Favretto, Domenico e Gerolamo Induno, Luigi Nono e, appunto, Pietro Pajetta).

“Un’ulteriore conferma dell’alto valore artistico del nostro patrimonio museale e un’interessante occasione per approfondire la conoscenza della sua storia”, afferma in merito l’Assessore alla Cultura prof.ssa Antonella Uliana.

La mostra, accompagnata da un catalogo con la presentazione di Fernando Mazzocca, è aperta, con ingresso libero, dal martedì alla domenica (ore 10-13 e 15-19).

Per informazioni: tel. 02.62695489 – 02.65560713; milano@bottegantica.com - info@bottegantica.com; www.bottegantica.com