"Qui finisce l'odio del mondo", la Grande Guerra nelle memorie e nelle immagini del capitano Giuseppe Gabbin

In occasione del centesimo anniversario delle Battaglia di Caporetto, giovedì al Museo della Battaglia di Vittorio Veneto la presentazione del libro di Vecchiato e Zanon

La Città di Vittorio Veneto, l'Esercito italiano e il Museo della Battaglia in occasione del centesimo anniversario della Battaglia di Caporetto organizzano per giovedì 26 ottobre alle 18.45 nella Chiesa di San Paoletto del Museo (Piazza Giovanni Paolo I) la presentazione del libro di Dino Vecchiato e Giampietro Zanon "Qui finisce l'odio del mondo - la Grande Guerra nelle memorie e nelle immagini del capitano Giuseppe Gabbin".

Gabbin - nato nel 1889 a Settecomuni - fu tenente dei bersaglieri sulle Giudicarie e divenne pilota. Promosso capitano, combattè sul Carso comandando dall'estate del 1917 la 25a Squadriglia "Voisin", volando anche assieme a Gabriele D'Annunzio. Il suo aereo venne abbattuto l'indomani della Rotta di Caporetto, il 25 ottobre 1917.

Il volume, pubblicato per la prima volta nel 2005, raccoglie l'epistolario di Gabbin, che costituisce una testimonianza preziosa sulla Grande Guerra.

Al Museo della Battaglia sono conservate la sua divisa (che verrà esposta giovedì) e l'ultima foto scattata prima dell'ultimo volo.

Assieme agli autori sarà presente il Generale D. Giuseppenicola Tota

L'ingresso è libero.