Assegnati i contributi straordinari alle associazioni

Il Comune di Vittorio Veneto ha indetto ad agosto un Bando rivolto alle Associazioni regolarmente iscritte per il 2017 all'Albo comunale dell’Associazionismo, finalizzato ad assegnare contributi straordinari per la realizzazione di progetti specifici messi in campo tra il 01.12.2017 e il 31.07.2018. L'Amministrazione ha messo a disposizione in totale 15 mila euro.

Sono pervenute 18 domande e, come previsto nel Bando, sono stati selezionati  per l’ammissione al contributo progetti di carattere sociale, volti a prevenire e rimuovere situazioni di bisogno, di disagio e di marginalità sociale, iniziative anche educative rivolte alle famiglie e di miglioramento di beni pubblici presenti sul territorio comunale, progetti rivolti ai giovani e intergenerazionali, progetti di promozione dell’integrazione, delle pari opportunità e per il contrasto alla violenza, anche di genere, dando la precedenza ai progetti che mettono in campo azioni innovative o che consolidano azioni già avviate sul territorio.

La Commissione ha valutato i progetti seguendo i criteri indicati nel bando, in particolare la capacità di incidere sui bisogni emergenti, il grado di coinvolgimento di una rete di soggetti, il grado di innovazione del progetto e/o di consolidamento, la capacità di coinvolgimento di volontari, nonché i preventivi presentati tenendo conto della capacità delle Associazioni di reperire risorse di terzi e/o autofinanziamento e il grado di dipendenza dal finanziamento comunale richiesto. Sono state individuate come beneficiarie le 11 Associazioni che hanno raggiunto il punteggio minimo richiesto di 60 punti, erogando la somma complessiva di 14.500 euro.

Le 7 domande escluse presentavano progetti non specifici o non coerenti con le finalità del bando, erano prive della documentazione indispensabile per la valutazione; in un caso, la domanda è stata presentata da un’Associazione non in regola con l’iscrizione all’Albo (che va perfezionata annualmente). 

Queste le associazioni che si sono aggiudicate il contributo, da 1.000 a 2.000 euro ciascuna: associazione "12 Ponti Onlus", associazione "La porta Onlus", associazione "Lucia Schiavinato". associazione "Synago Onlus", Associazione Nazionale del Fante, associazione Rete di Cittadinanza Sociale, orchestra giovanile "OrchestraForte", eConsulta dell'associazionismo culturale vittoriese, Croce Rossa Italiana, CAI, La fabbrica dei coriandoli.

"Siamo molto soddisfatti della partecipazione al bando e crediamo nell'importanza che le associazioni si mettano in gioco attraverso la progettazione", affermano il sindaco di Vittorio Veneto Roberto Tonon e l'assessore alle Politiche giovanili Barbara De Nardi, che ricordano come sia la prima volta che i contributi dei servizi sociali vengano distribuiti in base ad un bando che prevede la valutazione dei progetti da parte di una commissione tecnica. "Si tratta - affermano - di un sistema che sviluppa la progettualità delle associazioni. Il fatto poi che i contributi siano stati assegnati a progetti che devono essere realizzati entro il mese di luglio del prossimo anno significa che anche le associazioni sono nella condizione di programmare impegni a lunga scadenza".