Terre del Prosecco: conclusa la visita dei commissari per la candidatura a Comunità Europea dello Sport

4 giorni di sopralluogo sulle strutture e attività sportive di un territorio che copre 38 Comuni dal Piave all’Alto Livenza, 2 Regioni, 300 mila abitanti.

Si è conclusa oggi la visita di 4 giorni dei Commissari dell’Aces Europe in merito alla candidatura di Comunità Europea dello Sport 2018 presentata da 38 comuni veneti e friulani che si identificano nell’Area del Prosecco.

E’ stata una visita molto intensa per la Commissione, guidata dal Presidente Gianfrancesco Lupattelli: oltre all’ispezione dei vari impianti sportivi indoor e outdoor (hanno anche percorso le colline del Prosecco in bicicletta), hanno incontrato i 38 Sindaci, raggruppati in 4 incontri a Conegliano, Sacile, Pieve di Soligo e Vittorio Veneto.

I Sindaci hanno illustrato alla commissione la mappatura degli impianti sportivi, i campioni dello sport figli di questa terra, i più importanti eventi sportivi e la bellezze naturalistiche di quest’area.

Vivo apprezzamento è stato espresso da parte della Commissione sia per il Dossier di Candidatura, che era stato presentato prima dell’estate, sia per le visite di questi giorni.

E’ intervenuto in collegamento telefonico anche Roberto Pella, Vicepresidente di Anci, che ha sottolineato le capacità dei promotori di raccordare 38 Comuni e per valorizzare un territorio che ha potuto apprezzare nella sua visita dei giorni scorsi.

Il prossimo decisivo appuntamento sarà lunedì 6 novembre a Roma al Salone d’Onore del Coni dove, alla presenza del Presidente Giovanni Malagò, verranno svelate le città e i territori che potranno fregiarsi del titolo di COMMUNITY EUROPEA DELLO SPORT 2018. Il 6 dicembre invece è prevista la proclamazione ufficiale a Bruxelles.

Partner importanti dell’operazione il Consorzio di Tutela del Prosecco Doc, il Consorzio di Tutela del Prosecco Docg che hanno supportato economicamente le spese del progetto e le agenzie Alea e Ideeuropee che hanno coordinato il Dossier e le attività di comunicazione.

Siamo fiduciosi – ha dichiarato il Sindaco di Vittorio Veneto Tonon – perché per la prima volta abbiamo lavorato “di squadra” ed il risultato mi pare molto soddisfacente. Ricordo che l’idea della candidatura è partita da lontano, grazie ad un’idea sorta in seno al Comitato delle Regioni a Bruxelles dai rappresentanti territoriali Marco Dus e Isidoro Gottardo. Siamo contenti del lavoro svolto, 38 Comuni sono davvero tanti. Il nostro territorio ha una grande vocazione sportiva e ci auguriamo di poterci aggiudicare questo titolo in modo da promuovere sempre di più la pratica sportiva nei nostri Comuni.  La Commissione ci ha suggerito di potenziare la promozione nelle scuole ai ragazzi in età 6/12 anni e di organizzare attività di base, come per esempio “La Camminata con il Sindaco”. Lo sport deve diventare anche uno strumento di promozione turistica per i nostri meravigliosi territori. Grazie alla Commissione per il lavoro svolto e ora incrociamo le dita”.

Per visionare il dossier della candidatura: http://ilpiaceredellosport.it/