Luci segni colori di Luigi Cillo. Mostra antologica 1940- 2011

a cura di Duilio Dal Fabbro

Inaugurazione:
sabato 29 luglio 2017 alle ore 19.00
Ridotto del Teatro Da Ponte, Via Martiri della Libertà 36, Vittorio Veneto Treviso

Mostra:
29 luglio / 10 settembre 2017
Palazzo Todesco, Piazza Flaminio di Serravalle, Vittorio Veneto Treviso

Questa suggestiva mostra antologica rende conto, attraverso le oltre cento opere esposte, di settant'anni di fervida attività dell’importante artista, dall'indole anticonformista e per certi versi anarchica, la cui produzione spazia dall’arte sacra alla pittura tradizionale da cavalletto, con ritratti, paesaggi, fiori e nature morte, senza dimenticare gli oggetti e le composizioni varie in vetro, terracotta, bronzo, cemento, ceramica e maiolica.

Come sede ideale per questa esposizione è stato scelto Palazzo Todesco, ubicato nel cuore di Serravalle, vicino ai luoghi in cui il maestro ha vissuto e lavorato per tanti anni, dove si concentrano numerosissime opere che egli ha lasciato in “eredità”, in spazi pubblici e privati, alla città di Vittorio Veneto e nelle zone dell'Alto Trevigiano, oltre a quelle del vicino Friuli.

“Ancora una volta, come già fatto in altre esposizioni precedenti, a Palazzo Todesco viene offerta l’opportunità di apprezzare l’arte di un maestro del nostro territorio, ma noto in ambito ben più ampio, di grandissima qualità ed importanza, così poliedrico e significativo che non si finisce mai di scoprirlo”, afferma l’Assessore alla Cultura Antonella Uliana, che con l'Amministrazione Comunale di Vittorio Veneto ha subito accolto favorevolmente la proposta di questa mostra, promossa dall'Ascom cittadina tramite l'associazione “Città del Benestare di Vittorio Veneto” e curata da Duilio Dal Fabbro.

La mostra verrà inaugurata il 29 luglio e rimarrà aperta fino al 10 settembre (orari: giovedì – venerdì 15-19, prefestivi e festivi 10-12 e 15-19), in un periodo quindi, con i festeggiamenti di Santa Augusta patrona di Serravalle, particolarmente significativo per la città. Per informazioni: 329.4246248, dalfabbroduilio@libero.it.