Galleria Vittorio Emanuele II: numeri in grande crescita, ma il Comune non si accontenta

Il 2015 ha visto più che raddoppiati gli accessi alla Galleria civica d'arte medievale, moderna e contemporanea "Vittorio Emanuele II", ospitata a Villa Croze: tra visitatori e presenze agli eventi realizzati si è passati dai 432 del 2014 (che già miglioravano i 337 del 2013) ai 1050 del 2015. I dati del primo semestre 2016 confermano il trend estremamente positivo: gli accessi complessivi sono già più di 800, con una proiezione quindi attorno alle 1600 persone, con un ulteriore aumento quindi superiore al 50% rispetto all'anno scorso.

“Ma non ci accontentiamo di questo già ottimo risultato, frutto di una gestione attiva e dinamica della Galleria - commenta il vicesindaco Alessandro Turchetto -: infatti nel bilancio 2016 abbiamo stanziato un investimento di 25.000 euro per la sistemazione della villa, e in particolare delle sue pertinenze esterne”.
“Quanto alla Collezione  – commenta l’assessore alla Cultura Antonella Uliana –, fin dal nostro insediamento ho cercato di instaurare un rapporto collaborativo con gli eredi Paludetti, con i quali siamo recentemente giunti alla condivisa conclusione di spostare le opere presenti al piano terra della villa per poter lasciar spazio a mostre temporanee. Tali esposizioni, che presumibilmente prenderanno l'avvio nella primavera del 2017, hanno l'obiettivo di porre l'attenzione sulla Collezione, che si valorizzerà entrando in dialogo con le mostre temporanee stesse”.