Convenzione con gli Amici della Musica Corelli

Sempre più “Città della musica”

Di necessità virtù. Amministrazione Comunale e Associazione Amici della Musica Corelli hanno trovato un accordo per risolvere una delicata questione che si protraeva da tempo. L’Associazione ha un debito nei confronti del Comune derivante dalle spese per le utenze delle sedi comunali utilizzate per la propria attività (risalente al periodo 2008-2014). Non avendo i mezzi per saldarlo, ma avendo manifestato la determinata volontà di farlo, si è raggiunta una soluzione. L’Associazione svolgerà delle attività culturali a favore della città per un valore stimato di 10mila euro annui per tre anni: in concreto quindi l’associazione non percepirà alcun contributo, e contabilmente l’equivalente verrà ogni anno scontato dal debito esistente.
In particolare, l’Associazione si impegna a promuovere la conoscenza della musica tra gli alunni e gli studenti delle scuole della città, tra i giovani e tra la cittadinanza in generale, con lezioni teorico-pratiche collettive, esercitazioni di vocalità, lezioni-concerto nelle scuole, esercitazioni strumentali, lezioni di guida all’ascolto, eventi musicali per gli alunni. L’Associazione si impegna inoltre a offrire 12 ore di didattica musicale o, in alternativa, una lezione-concerto o di gruppo all’anno per gli alunni delle scuole dell’obbligo in accordo con la programmazione didattica delle scuole interessate. L’Associazione si impegna anche a organizzare almeno 5 iniziative all’anno rivolte alla cittadinanza, tra corsi di guida all’ascolto, corsi di guida all’Opera, corsi di musicoterapia, convegni e concerti (almeno 3 all’anno) o manifestazioni musicali di particolare interesse. L’Associazione si impegna infine a fornire il proprio supporto per iniziative organizzate per conto e su richiesta del Comune, mettendo a disposizione i propri associati per concerti, rassegne e manifestazioni musicali di vario genere.
“Questo accordo ci soddisfa – commenta il sindaco Roberto Tonon – perché permette di riscuotere un credito della città. Premesso che forse era opportuno intervenire a tempo debito per evitare di creare questo ammanco, giunti a questo punto riteniamo sia ragionevole operare con concretezza per cercare una soluzione praticabile.
Nel caso specifico, a fronte dell’opportunità di offrire alle scuole e alla città un programma di promozione culturale della musica – che ben si allinea con l’intenzione di legare sempre più la città alla figura di Lorenzo Da Ponte - la professionalità degli esponenti dell’Associazione Amici della Musica Corelli ci garantisce sulla qualità del servizio che verrà proposto.
Ringrazio in particolare il presidente degli Amici della Musica Corelli, Marzio Turchetto, per la disponibilità fattiva dimostrata di saldare il debito della propria associazione”.
Sempre per ridurre il debito esistente, nel dicembre 2015 l’Associazione Corelli ha già ceduto al Comune un pianoforte di proprietà, a scalare sul debito pregresso, ad uso del Teatro Da Ponte, che si è rivelato una risorsa preziosa per i concerti, i saggi scolastici e le numerose attività musicali programmate in teatro, tra cui il Concorso nazionale corale “Trofei Città di Vittorio Veneto”.