Consegnata dal Sindaco alla “Serata dei campioni” del Panathlon Club A Lorena Bortot la Nike in rosa

Nel corso della tradizionale “Serata dei Campioni” organizzata dal Panathlon Club Vittorio Veneto, presieduto da Sergio Faraon, per premiare gli sportivi e le società vittoriesi che hanno conquistato un titolo italiano o superiore, ovvero vestito la maglia della nazionale nel corso del 2015, il Comune di Vittorio Veneto ha assegnato la “Nike in rosa” ad una sportiva vittoriese che si sia distinta per l’impegno nello sport.

La scelta quest’anno è caduta su Lorena Bortot, vicepresidente del Ky Do Ryu Kick Boxing Vittorio Veneto.

Lorena Bortot ha praticato il kick boxing fino all’anno scorso, sospendendo definitivamente l’attività agonistica alla nascita del suo terzo figlio. Ora il suo impegno continua da allenatrice, da organizzatrice della “Coppa della Vittoria” - gara dal successo crescente che si tiene a Vittorio Veneto - e da dirigente della federazione nazionale Iaksa, per la quale si occupa di pubbliche relazioni, marketing e organizzazione di gare a livello nazionale e internazionale. Pur nella fatica di far combaciare gli impegni sportivi con quelli di madre di famiglia, Lorena Bortot non esclude un suo prossimo ritorno anche all’attività agonistica.

“Lorena Bortot – commenta il sindaco Tonon, che ha consegnato la Nike d’oro realizzata da un artigiano vittoriese – dimostra la straordinaria capacità delle donne di dedicarsi alla famiglia ed al lavoro, e in questo caso allo sport. Il suo impegno da allenatrice e dirigente federale pur avendo tre figli piccoli ne dimostra al contempo la passione e la capacità, che devono essere di esempio per tanti sportivi. A lei i complimenti della città”.

Nella foto: il presidente del Panathlon Sergio Faraon, il sindaco Roberto Tonon e Lorena Bortot.